AVVISO DI RISCHIO

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Leggi il nostro Avviso di rischio completo e le condizioni di vendita per ulteriori dettagli.

Ricerca ACCEDI

Le azioni Tesla cadono nel mercato ribassista - ARTICOLO QUOTIDIANO

"Ricorda, il denaro è un dato di fatto, il profitto è un'opinione." - Alfred Rappaport

TITOLI

  • Dollaro al picco di 16 mesi mentre l'attenzione si rivolge ai dati sulle vendite al dettaglio
  • La sterlina sale dal minimo di 11 mesi; gli investitori si concentrano su Brexit e BoE
  • Bordi dell'olio in quanto le forniture rimangono strette  senza rilascio SPR
  • L'oro si ferma vicino al massimo da 5 mesi mentre i rendimenti più elevati pressano i prezzi
  • Wall Street finisce poco cambiata mentre l'aumento dei rendimenti pesa sulla tecnologia
  • Tesla Shares Approach Bear Market Territory su Selloff prolungato
  • L'USD/JPY potrebbe raggiungere 120,00 entro l'inizio del 2023 – Wells Fargo

FOREX

Dollaro al picco di 16 mesi mentre l'attenzione si rivolge ai dati sulle vendite al dettaglio

Il dollaro rifugio ha toccato un massimo di 16 mesi contro i suoi principali omologhi di Monday,  alimentato  dalle preoccupazioni per la crescita globale e l'inflazione, nonché dalle aspettative di politica monetaria, poiché gli investitori attendevano i dati di questa settimana sulla forza dei consumatori statunitensi.

Il dollaro è salito mercoledì dopo che i dati hanno mostrato che i prezzi al consumo statunitensi sono aumentati il mese scorso al ritmo annuale più veloce dal 1990, mettendo in dubbio l'opinione della Federal Reserve secondo cui le pressioni sui prezzi saranno transitorie e  alimentando la speculazione  che i tassi di interesse saranno sollevati prima di quanto si pensasse in precedenza.

La sterlina sale dal minimo di 11 mesi; gli investitori si concentrano su Brexit e BoE

La sterlina è salita lunedì, ma è rimasta indietro rispetto ad altre valute legate al rischio, poiché gli investitori si sono concentrati sui colloqui sugli accordi commerciali post-Brexit per l'Irlanda del Nord e sulla probabilità che la Banca d'Inghilterra alimente i tassi il mese prossimo.

Lerelazioni tra la Gran Bretagna e l'Unione europea si sono deteriorate nelle ultime settimane dopo che la Gran Bretagna, insoddisfatta dell'accordo sulla Brexit che ha firmato nel 2020, ha minacciato di attivare una clausola di emergenza nota come articolo 16 del protocollo dell'Irlanda del Nord, che potrebbeportare a una guerra commerciale.

MATERIE PRIME

Bordi dell'olio in quanto le forniture rimangono strette  senza rilascio SPR

Il petrolio ha invertito le perdite per chiudere leggermente in rialzo dopo un altro giorno trascorso senza un annuncio da parte dell'amministrazione Biden di attingere alle riserve di greggio statunitensi. I futures a New York hanno chiuso in rialzo dello  0,1% lunedì, pareggiando le perdite precedenti fino all'1,8%. Biden deve affrontare una crescente pressione da parte dei membri del suo stesso partito per liberare petrolio dalla Strategic Petroleum Reserve per reprimere l'aumento dei prezzi della benzina.

L'oro si ferma vicino al massimo da 5 mesi mentre i rendimenti più elevati pressano i prezzi

I prezzi dell'oro si sono ritirati dopo un rally di sette giorni lunedì dopo che i rendimenti obbligazionari statunitensi sono saliti, anche se i prezzi si aggiravano intorno ai massimi di cinque mesi toccati di recente sostenuti dalle preoccupazioni per l'inflazione. I lingotti hanno guadagnato circa $ 100 nelle ultime sette sessioni, la sua striscia vincente più lunga da maggio, poiché il suo appeal come copertura contro il rischio di inflazione è stato potenziato dai dati che mostrano che i prezzi al consumo statunitensi sono aumentati e mentre le principali banche centrali hanno mantenuto una posizione accomodante sui tassi di interesse.

SCORTE

Wall Street finisce poco cambiata mentre l'aumento dei rendimenti pesa sulla tecnologia

Gli indici di Wall Street hanno chiuso la sessione di lunedì vicino al segno invariato poiché l'aumento dei rendimenti dei Treasury ha intaccato l'appetito per i titoli tecnologici, mentre le azioni Boeing sono avanzate sui segnali di domanda per i suoi aerei cargo. Il settore tecnologico è stato tra i maggiori trascinamenti della giornata, con i rendimenti dei Treasury USA che sono saliti, con il rendimento del titolo di riferimento del Tesoro USA a 10 anni che ha toccato il livello più alto dal 27 ottobre.

Le azioni Tesla si avvicinano al territorio bear market sul selloff prolungato

Le azioni di Tesla Inc. si stanno avvicinando al territorio del mercato ribassista dopo essere crollate la scorsa settimana quando l'amministratore delegato Elon Musk ha venduto una parte delle sue azioni nel produttore di veicoli elettrici e  ha lasciato intendere che potrebbe vendere di più.

Ilazionario è sceso fino al 5,3% lunedì a New York, ritirandosi di oltre il 20% dal massimo record di $ 1.229,91 toccato il 4 novembre. Il titolo ha poi recuperato un po 'per chiudere in calo  dell'1,9% a $ 1.013,39, segnando un calo di quasi il 18% dal massimo. Un titolo entra in un mercato ribassista quando scende del 20% su base di chiusura.

ANALISI

L'USD/JPY potrebbe raggiungere 120,00 entro l'inizio del 2023 – Wells Fargo

"Le pressioni sui prezzi statunitensi, in particolare, rimangono  piuttosto robuste, con l'IPC di ottobre degli Stati Uniti in aumento del 6,2% su base annua. Poiché l'inflazione statunitense rimane piuttostoinasclusa dagli standard storici e la Federal Reserve riduce il suo programma di allentamento quantitativo entro la metà del 2022 e inizia il suo ciclo di rialzo dei tassi prima della fine del prossimo anno, vediamo i rendimenti dei Treasury statunitensi a 10 anni salire al 2,20% entro l'inizio del 2023.

"Con gli yield giapponesi che difficilmente seguiranno i rendimenti statunitensi sensibilmente più alti, prevediamo che ciò si tradurrà in uno yen più debole rispetto al dollaro USA e in un obiettivo e un tasso di cambio USD / JPY di JPY 120,00 entro l'inizio del 2023".

TABELLA

Euro / Franco svizzero – Candelieri settimanali

---GRAFICO---

Fonte: GKFX Prime Metatrader  4

 EUR/CHF è tornato a testare il supporto principale a 1,05 e ai livelli più bassi dal 2015.- Preparato da TradingWriters*

CALENDARIO

*Orari in GMT

Note

  1. https://www.fxstreet.com/economic-calendar
  2. https://www.fxstreet.com/news/usd-jpy-could-reach-12000-by-early-2023-wells-fargo-202111151619
  3. http s://finance.yahoo.com/news/tesla-shares-approach-bear-market-165336814.html
  4. https://finance.yahoo.com/news/us-stocks-wall-street-ends-210054189.html
  5. https://finance.yahoo.com/news/oil-gains-biden-faces-mounting-232808794.html
  6. https://www.cnbc.com/2021/11/15/gold-markets-dollar.html

https://www.reuters.com/article/idUSL1N2S60XD