AVVISO DI RISCHIO

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 77% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi. Leggi il nostro Avviso di rischio completo e le condizioni di vendita per ulteriori dettagli.

Ricerca ACCEDI

Oro stabile dopo il crash di 100 dollari - AGGIORNAMENTO GIORNALIERO DI MERCATO

MIGLIOR GRAFICO
XAU/USD (Oro)
 

Source:  MT4 (November 10, 2020)

I prezzi dell'oro sono crollati lunedì e sono rimbalzati leggermente martedì mantenendo il supporto vicino ai minimi di settembre a $ 1.848. Un rally dei rendimenti del Tesoro USA e un dollaro più forte hanno pesato sui prezzi. Il momentum è diventato negativo poiché lo stocastico veloce ha generato un segnale di vendita crossover nel territorio di ipervenduto. La lettura corrente dello stocastico veloce è 39, in calo rispetto alla lettura ipervenduta di 90, che riflette l'accelerazione dello slancio negativo.

•    Eli Lilly ottiene l'approvazione di emergenza per la terapia
•    Oro stabile dopo il crash di 100 dollari
•    I rendimenti obbligazionari continuano a salire
•    Gli investitori in azioni passano dalla tecnologia al valore
•    Le scorte di petrolio mostrano che la domanda dovrebbe aumentare
•    DOMANI: Giorno dei Veterani negli USA (azioni aperte, obbligazionari chiusi)
 

AFORISMA DEL GIORNO 

 “Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo” – Mahatma Gandhi

MERCATI


Le azioni statunitensi hanno continuato a mostrare una ridistribuzione del capitale, poiché gli investitori sono usciti dal Nasdaq ad alta tecnologia e sono passati al Dow Industrial e al Russell 2000 a bassa capitalizzazione. I titoli che hanno beneficiato di un commercio casalingo sono stati messi sotto pressione. Aziende come Zoom, Amazon e Facebook subiscono tutti pressioni di vendita. Energia e materiali hanno continuato a subire pressioni al rialzo sui prezzi, poiché le aspettative sono che un vaccino e ulteriori terapie forniranno un ritorno alla normalità consentendo alle azioni value di sovraperformare.
I prezzi del petrolio sono rimasti sostenuti dopo il rally dell'8% lunedì. La forza del petrolio greggio ha contribuito a sollevare le quote energetiche. I rendimenti degli Stati Uniti hanno continuato a salire con il rendimento del Tesoro a 10 anni che è salito di altri 2 punti base.

Eli Lilly entra nella mischia


Il COVID continua a diffondersi a livello globale e il tasso di infezione negli Stati Uniti ha superato i 133.000 al giorno. Nonostante le notizie negative, le potenziali informazioni sull'antidoto sono state ottimistiche. Lunedì la Pfizer ha annunciato i risultati delle sue prove di fase 3. Martedì, Eli Lilly's ha riferito che il suo farmaco anticorpo ha ricevuto l'autorizzazione per l'uso di emergenza negli Stati Uniti dalla FDA.
C'è stato un discreto successo usando questa terapia. I primi dati hanno mostrato che era efficace nel trattamento dei pazienti infetti. Ci sarà anche un notevole lasso di tempo prima che il vaccino sia disponibile. Il presidente eletto Biden ci ha ricordato che passeranno diversi mesi prima che ci sia una vaccinazione diffusa. Altri rapporti dicono che ci sarà abbastanza per gli anziani e il personale sanitario in prima linea a gennaio. Negli Stati Uniti, le aspettative sono che ce ne sarà abbastanza per chiunque desideri il vaccino entro la fine di marzo / inizio aprile.

La domanda di energia sta migliorando


Le scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti sono diminuite di 8,0 milioni di barili nella settimana terminata il 30 ottobre. Nonostante la pandemia, le scorte sono circa il 7% al di sopra della media quinquennale per questo periodo dell'anno. La scorsa settimana le scorte totali di petrolio commerciale sono diminuite di 14,7 milioni di barili. Ciò include benzina e distillati come gasolio e olio combustibile. Anche la domanda è in aumento, ma ancora in calo rispetto allo scorso anno. La domanda totale di prodotti petroliferi è stata in media di 18,9 milioni di barili al giorno, secondo l'Energy Information Administration, in calo del 10,9% anno su anno. La maggior parte del calo è nel carburante per aerei, che è in calo del 44,6% su base annua, ma in aumento rispetto ai minimi pandemici di aprile.